Please reload

Post recenti

Cannonau che passione!

May 23, 2017

1/4
Please reload

Post in evidenza

Cannonau che passione!

May 23, 2017

Il Cannonau è sicuramente il simbolo dei vini rossi di Sardegna. Questo antico uvaggio, che si credeva erroneamente proveniente dalla Spagna, è in realtà di origine autoctona ed è più antico di quanto si possa immaginare. Infatti, nel corso di una campagna di scavi condotta nel 2002 a Borore, nel sito archeologico di Duos Nuraghe, sono stati rinvenuti dei semi (i vinaccioli) databili al 1200 a.c., ossia a 3200 anni fa! Ma vediamo un pò quali sono le caratteristiche di questo magnifico vino. Il Cannonau ha colore rosso rubino che, con l’invecchiamento, tende ad avere riflessi color granato o arancione. Il profumo è fresco, speziato, maturo e con sentori fruttati (soprattutto di frutti del sottobosco e di prugne); si possono anche percepire sentori eterei tendenti al resinato, oppure sfumature floreali che richiamano principalmente alla rosa passita. Il sapore è ricco, caldo, morbido e pieno; lascia inoltre un piacevole retrogusto leggermente amarognolo e tannico. ll Cannonau va servito a temperature comprese fra 16 e 18°C. ed è il miglior abbinamento per i piatti tipici della cucina sarda, come il maialino arrosto (su porceddu) e i formaggi ovini e caprini, specie se stagionati.

Ma l'aspetto che più sorprende di questo vino e che forse in pochi conoscono è che il Cannonau "allunga la vita"! Si, avete letto bene. Infatti, secondo dottor Mehmet Oz, il chirurgo più famoso d'America, questo vitigno contiene procyanidinis, un potente antiossidante con benefici vascolari da 5 a 10 volte in più delle altre varietà.

Se venite al Bed&Breakfast Martina, chiedeteci pure di farvi assaggiare questa delizia. Saremo lieti di potervi far degustare un vino ottenuto con uve biologiche certificate e, udite udite, senza solfiti! Davvero? Provare per credere!

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter